Buon compleanno Charlie Brown

Il bambino filosofo (o forse meglio, il bambino e quindi filosofo) che sta di fianco al mio nome in questo blog, compie sessant’anni. Con tutti i suoi amici, i suoi amori mai dichiarati, le sue avventure improbabili.

Michele Serra si ricorda di esser stato uno scrittore che mi piaceva, e tira fuori un bel post di auguri. Che sottoscrivo dalla prima all’ultima parola. Evviva.

E buon compleanno, Carlo Marrone ūüėČ

Annunci

Maaaaagic!

Ok per me il basket era una cosa di famiglia, non ci voleva molto;¬† alcuni degli allenatori e dei commentatori di basket pi√Ļ famosi in Italia mi han tenuto sulle ginocchia da poppante, ed √® per questo che non appena l’NBA √® apparsa nei palinsesti italiani, ad orari improbabili e col commento dell’inimitabile “numero unoooo” Dan Peterson, io stavo l√¨ con gli occhi sgranati a cercare di capire come potessero fare Julius Erving, Kareem Abdul Jabbar, Larry Bird e gli altri a fare dei numeri cos√¨ tanto extraterrestri.

Senza far finta, io tenevo per Doctor J,  con tanto di maglietta di allenamento dei 76ers che oggi sarebbe un cimelio, usata fino alla consunzione.

Però quando la palla andava al 32 giallo gli occhi di tutti, anche i miei, si aprivano in contemporanea con la voce di Peterson, che esclamava: Maaaaaaagic!

Prima di Michael “Air” Jordan, prima di Pat Ewing, prima di Akeem… prima di tutti c’era Magic Johnson: cos√¨, Magic di nome, senza domande – il nome vero l’ho scoperto forse quindici anni dopo. Quando Magic annunci√≤ al mondo di essere sieropositivo all’HIV, lasciando a bocca aperta mezzo pianeta, tra cui anche me ovviamente.

Gli anni son passati, la maglia gialla numero 32 sta nella galleria delle maglie ritirate dai Lakers, e io di Magic avevo un po’ perso di vista le vicende, fino ad oggi.

Oggi Magic Johnson compie 50 anni.

E’ ancora in salute, del resto pu√≤ permettersi le migliore cure possibili, ed √® anche impegnatissimo in campagne di prevenzione del contagio HIV e di informazione sull’AIDS, soprattutto tra gli afroamericani.

Tanti auguri Magic.  Di cuore.

Io alla tua et√†…

avevo una casa. avevo dei figli. avevo un tot di certezze,
e uno sproposito di dubbi paure indecisioni e debolezze che non facevo vedere mai.

io invece, tot metri cubi di carta con scritte cose meravigliose e qualche quintale di vinile che arriva da posti impossibili a raccontare storie che forse non capiremo mai fino in fondo.

E un sacco di gente, e un amore soprattutto. Che mi tiene in piedi.
Può bastare?

Dai, anno nuovo vita nuova.
Da oggi mi trovate qua.

(ma chi ti cerca, poi).