Behold

C’è una scena che mi sono sempre ricordato nitidamente, da quelle sere di decenni fa a guardarmi avidamente la storia di Kunta Kinte. E mi sono sempre detto che era una cosa da fare.

Kunta ha una figlia, Kizzy. E alla prima luna piena dopo la nascita, la porta fuori dalla sua baracca, di nascosto dai guardiani. Per presentarla alla luna.

Da queste parti, siamo sempre alla ricerca di strade per provare a riconquistare dei rituali che non abbiano addosso i timbri di nessuno. E oggi dal giardino di casa, in un altro mondo e in un altro tempo, si vedeva la luna piena.

E quindi ho preso il mio bimbo e l’ho appena fatto anche io.

Subito dopo, ho scoperto sulla rete che c’è una scultura di quel momento.
Sta fuori dal national memorial site dedicato a Martin Luther King, e si chiama Behold.

Ecco, perfetto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...