la soluzione mi è apparsa

Chi non sa chi sono questi, giù il cappello vi dico.
Gli altri l’hanno già tolto.

Anni e spessore si sentono dai particolari – la citazione dei Casino Royale,
il the Lipton ai tempi di Dan Peterson: feeenomenale…

rit:

Ci sono cose che non riuscirò a capire mai
cose che vorrei davvero dirti
ci sono cose che non riuscirò a capire mai
cose che vorrei davvero dirti

Pare rock, balli come Hunziker
in mezzo a parole vuote, atteggiamenti del menga,
accordi su scale pentatoniche senza gradini –
cadono a valanga tipo le comiche,
firmati da Luis Vuitton, ma io sto più serio di Buster Keaton.
Dividono il tempo in metriche mazurka
mentre vado più giù di Mayol e Maiorca,
fenomenale più del Lipton, ego te absolvo:
non basta l’arca di Noè per mettervi in salvo,
ne raccontate più di Silvio. La credibilità è tutto,
non è l’abito che fa il monaco, marcisce l’intonaco dove abito:
il debito crea dibattito, ma io non c’entro nulla ve lo dico subito,
state in scimmia di purga in coro, ditemi solo quanti ne siete –
il consorzio si allarga, è una lobby targa oro, so già che sapete:
non ve n’è, se mi volete non bastano tutte le vostre monete

so bene da dove venite
vi ho visti arrivare in punta di piedi elemosinando un sì da me,
mo’ mi tirate pure in mezzo – cagandomi pure il cazzo, sorbole!
certe cose io proprio non le capisco ma vorrei parlarvene.

Rit.

Dice come va? E come vuoi che vada? Va…
Claro bro, si sa che ‘sta routine dei saluti a volte sfava,
è come nella jam, evviva! evviva! mi parlano di flava –
unità nella dancehall, si ma quando mi va!
hip hop don’t stop: chiuso ogni disco nella stiva,
mo’ guardali sti vandali tipo punkabbestia alla deriva:
Ava come lava? Non basta un’ostia per un’intera comitiva,
con il sapone non si leva quella crosta radioattiva:
è progresso,
avoglia a vangeli, corani torah, pure se diventi buddha fa lo stesso:
di sicuro non vi è nulla, ma una cosa l’ho ben chiara e mi scintilla,
la soluzione mi è apparsa assieme alla madonna fotomodella:
è tutta una farsa –
dormo sulle cose come stanno
e ninna nanna e ninna oh, ma non ho sonno

patti vari fra amici reali e immaginari:
tra questa e quell’altra dimensione da qualche anno esisto solo nei miei pensieri –
cose difficili da respirare, così difficili da dirti adesso qui,
ci sono cose che non riuscirò a capire mai, cose che vorrei davvero dirti.

Rit.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...