finestrine di natale: 18 dicembre, -7

Apro un’altra finestrina.

18 dicembre:
è la fine del mondo che conosciamo (e mi sento bene) –
It’s the end of the world as we know it (and I feel fine).

I Buoni (con la maiuscola, ovviamente…) stanno andando sotto.
Dopo aver cavalcato la tigre per anni, fatto i forcaioli nè più nè meno dei disprezzati legaioli (ma, ovviamente… con più stile, per carità), inquinato i cervelli con l’elogio della galera e della condanna, adesso tocca ai Buoni assaggiare le prelibatezze del sole a scacchi.

Già quando erano il Partito Degli Sbirri (Pds…), i Buoni avevano avuto episodi simili – annegati nel dimenticatoio di fronte al crollo rovinoso degli Altri. Adesso che gli altri sono talmente spudorati che le bricioline non gli bastano, e puntano ai ponti sullo stretto o alle tav, è toccato ai Buoni a quanto pare ingozzarsi di nascosto. Si sprecano in questi giorni i paralleli giornalistici col Psi di Craxi, cominciato come partito che a differenza del monolitico Pci, dava retta ad ogni voce (compresi i Br, i movimenti più o meno radicali ecc.) e finito come partito che a furia di ascoltare tutti, si è trasformato in un comitato d’affari in cui tutti si sono ritagliati la loro parte di guadagno più o meno illegale.

Non è sembrato vero, ai Buoni, che tutta questa fuffa di arraffoni venisse spazzata via da manette e sentenze – loro non c’erano mai riusciti. E infatti continuano a non saperlo fare, a farsi mettere sotto dagli altri, a mancare di spina dorsale.

E’ l’ambiente perfetto, per far prosperare gli arraffoni.
Basta con questa storia dei Buoni: non siete altro che dei brancolatori nel buio, in balìa del rispetto per le manette che voi stessi avete distillato, in balia del vuoto pneumatico che avete spacciato per idee – pur di contrastare chi le idee ce le aveva, ma non sottostava ai vostri perenni tentativi di controllo.

Apriamo la finestra, volate fuori dalla mia vita.

Annunci

One thought on “finestrine di natale: 18 dicembre, -7

  1. Purtroppo dalle ultime vicende si può evincere che in effetti, tra il ’90 ed il ’94 una “persecuzione” giudiziaria c’è stata: nei confronti di DC e PSI – che avevano TUTTE le loro brave colpe – la magistratura aveva deciso di indirizzare, in maniera più approfondita rispetto ad altri partiti, le proprie indagini.
    Molto probabilmente questo è stato progetto scientificamente deciso nel momento in cui – dopo la caduta del Muro di Berlino – il PCI, che di lì a poco si sarebbe trasformato in PDS, si sarebbe dovuto accreditare di fronte agli italiani: innanzitutto un restyling per abbandonare l’ideologia comunista che aveva fallito e successivamente la proclamazione del “partito degli onesti” nel pieno della bufera giudiziaria di “mani pulite”.
    Ma la magistratura, come il CSM è fatta di uomini e gli uomini, almeno la maggior parte, hanno tutti un prezzo: salito al potere Berlusconi, ha cominciato, mediante nomine ad esso compiacenti, ad introdurre nei gangli del potere giudiziario, anche propri uomini. Il risultato è quello che vediamo in questi giorni, con la giunta di Napoli quasi tutta inquisita, con il sindaco di Pescara inquisito, con Del Turco, in Abbruzzo, agli arresti domiciliari. C’era da aspettarselo, adesso sono loro al potere e, vuoi per piaggeria o vuoi per affiliazione, adesso la magistratura, come nel ’90, indipendente non è.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...