Il fatto non sussiste.

Pensate con calma alla spedizione punitiva alla scuola Diaz di Genova nel 2001: decine di persone innocenti assalite di sopresa e massacrate di botte – decine di ossa,  gambe, braccia, costole rotte – denti spezzati e saltati – pensate ai vostri – traumi cranici ed emorragie interne – ferite alla testa – tracce indelebili a livello psicologico – immaginatevi, a 20 anni, dentro una situazione così – false prove fabbricate ad arte per giustificare l’irruzione a posteriori – un falso accoltellamento inscenato per lo stesso motivo – deportazioni durate per ore e ore senza alcuna giustificazione o appiglio legale – urla e cori fascisti da parte dei “tutori dell’ordine” del nostro paese…

Non è successo niente. Il fatto non sussiste.
Ed era così ovvio, che sarebbe finita così.

Come dice la canzone? Il potere assolve sempre il potere.
Oppure meglio: non siamo mai stati così coglioni / da non sapere che non esistono poteri buoni.

Nella solita, stantìa ripetizione della cultura vera di questo paese di vecchi, fascisti e rincretiniti, i capi sono tutti assolti, perchè sono i capi – e i loro sottoposti, condannati a pene ridicole per poter almeno dire che comunque qualcuno ha pagato; intanto non si faranno nemmeno un giorno di galera.

Cosa credevate?
Davvero pensavate che qualcuno avrebbe pagato?

E per cosa?

Annunci

One thought on “Il fatto non sussiste.

  1. A questo post – che fortuna! – ha risposto un vero genio.
    Purtroppo per lui, ha riempito la sua risposta di insulti, come tutti quelli che non hanno niente/altro da dire – e per questo non sarà pubblicata. Così non sarò io a tenere la bocca chiusa come auspicava, ma lui. E’ istruttivo, ogni tanto.

    Però nell’argomentazione del genio c’è qualcosa di fantastico, che val la pena riprendere:

    invoca, il genio, il risarcimento dei danni fatti dai presenti a Genova in quei giorni. Non sa, o fa finta di non sapere, che l’unico processo “genovese” che si è chiuso con condanne pesanti, è proprio quello contro gli accusati delle varie devastazioni… Per il genio è palese, e va benissimo invece, che fatti gravissimi come quelli della scuola Diaz siano una rivalsa, una vendetta, una rappresaglia a fronte di questi famosi danni.

    Non ce la fa, il suo cervellino, a distinguere i piani e i livelli. I diritti civili dal conto del vetraio. La giustizia dalla prevaricazione.

    Italian style, to the maximum.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...